Un volantino che con il corretto conferimento dei rifiuti non avrebbe nulla a che fare. Sarebbe apparso nel kit che viene distribuito da ASA Spa, la municipalizzata che si occupa di raccogliere i rifiuti in città, il manifestino elettorale che ha mandato su tutte le furie la coalizione progressista e il suo candidato a sindaco, Giovanni Mantovani. Un’apparizione non proprio ortodossa visto il ruolo istituzionale della società a totale partecipazione pubblica, che si sarebbe ripetuta in più di un’occasione. La firma del fattaccio avrebbe pure un mittente, la Congeav, associazione di volontariato che in questi anni ha affiancato gli operatori, il cui presidente è candidato in una delle liste che sostengono il primo cittadino uscente Giuseppe Proietti.

“Poco fa ho letto su facebook la lamentela di un cittadino di Tivoli, il quale ha denunciato pubblicamente di aver ricevuto un volantino elettorale nel kit distribuito da Asa alla popolazione per la raccolta differenziata – dice Giovanni Mantovani -. Secondo quanto denunciato pubblicamente dal cittadino, il volantino inviterebbe a votare per il sindaco uscente Giuseppe Proietti e per un candidato a consigliere comunale di una delle liste di Proietti. Abbiamo ricevuto anche altre segnalazioni che confermerebbero che non si è trattato di un caso isolato. Se tutto ciò fosse confermato, sarebbe un fatto gravissimo rispetto al quale ci aspettiamo provvedimenti immediati da parte di Asa, del Comune di Tivoli e di Giuseppe Proietti”.

“Anche a nome della coalizione che mi sostiene, chiedo che Giuseppe Proietti faccia immediatamente chiarezza su questo episodio  – ha proseguito Mantovani – soprattutto alla luce del fatto che il volantino inviterebbe a votare, oltre a Proietti, il presidente dell’associazione di volontariato Congeav che da anni svolge attività per Asa, il quale è candidato in una delle liste a sostegno di Proietti. Quanto denunciato sarebbe accaduto proprio nel corso delle attività di distribuzione del kit per la raccolta differenziata nel quartiere Braschi, che la stessa Congeav svolge per conto di Asa”.

Ma c’è di più: sotto la lente di ingrandimento ci sono finite tutte le attività della Congeav svolte nel corso degli anni: “In attesa della necessaria chiarezza, chiedo che vengano immediatamente sospese le attività di Congeav per conto di Asa. Nel caso fosse confermato questo episodio, chiedo che sia Asa sia il Comune di Tivoli annullino immediatamente le rispettive convenzioni in corso con Congeav. Infine ne approfitto per chiedere a Giuseppe Proietti di chiarire pubblicamente i dubbi relativi alle attività di Congeav per conto di Asa e del Comune di Tivoli. Da ciò che mi risulta questa associazione ha percepito nel corso dell’amministrazione Proietti decine di migliaia di euro di rimborsi spese per attività di volontariato. Allora chiedo che vengano pubblicati i bilanci di Congeav e le rendicontazioni dettagliate di tutte le cifre ricevute da Asa e Comune, con ricevute e fatture delle corrispondenti spese”.