Un esercito pronto a scendere in campo come nel miglior “Trono di Spade”. Tutto pronto, draghi compresi, per l’avvio della campagna elettorale che porterà al rinnovo del consiglio comunale tiburtino. In un’atmosfera vagamente surreale, con pochi sussulti e qualche scaramuccia tra ex, almeno fino ad oggi, gli aspiranti consiglieri comunali si apprestano a scendere nell’agone per prendere il loro posto al sole. Domani alle ore 12scade il termine ultimo per la presentazione delle candidature con qualche numero già disponibile, per ora chiaramente solo spannometrico che vede pronti alla corsa oltre 600 tiburtini. Ad alzare di molto l’asticella delle presenze è il sindaco uscente, Giuseppe Proietti, che scenderà in campo per il bis con un’armata che dovrebbe essere composta da ben 12 liste. Oltre alle riconferme dei simboli scesi in pista nel 2014 ci saranno almeno due new entry: parliamo de “La Democrazia” e di “Altra Italia”, che potrebbero spostare gli equilibri della prima  ora. Dall’altra parte della barricata occhi puntati su “Una Nuova Storia” che oltre a mettere il nome – e il cognome – del candidato a sindaco della coalizione progressista capitanata dal Pd, punta a fare un risultato lusinghiero malgrado competitor di peso, su tutto quella “Tivoli Futura” che fece già un ottimo risultato al precedente giro di giostra, seguita da “La Città in Comune” e “Italia in Comune”. In campo anche i grillini che puntano su Rosa Saltarelli, pronta ai nastri di partenza che saranno tagliati il prossimo 3 maggio alle 18 nelle Scuderie Estensi alla presenza dei big nazionali e regionali del Movimento, tra cui Sebastiano Cubeddu, deputato, Devid Porrello, vice presidente del consiglio regionale e il candidato alle europee Fabio Massimo Castaldo. Pronti all’arrivo del big anche dalle parti della Lega, dove il candidato alla carica di primo cittadino, Vincenzo Tropiano, ha avvisato tutti i naviganti e non solo dell’arrivo in città il primo maggio alle 10 di Matteo Salvini. Per i dem invece l’appuntamento è oggi pomeriggio alle 18 con il segretario nazionale del partito, Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, che farà tappa dalle parti della Superba, più precisamente a Piazza Garibaldi per battezzare Mantovani. Tra le file della sinistra spunta anche “Potere al Popolo” con Elisabetta Canitano pronta a correre per la fascia tricolore. La maratona elettorale adesso è davvero appena cominciata. 

Anna Laura Consalvi