Il centrodestra si è svegliato con la notizia che cambia definitivamente la geografia della campagna elettorale: Forza Italia non si presenterà in coalizione con la Lega. A dirlo in maniera ufficiale è il Direttivo del gruppo azzurro con una nota diramata poco fa con cui certifica la decisione che in realtà era già nell’aria. Il salto in avanti di Vincenzo Tropiano, candidato a sindaco del Carroccio in corsa da mesi, non sarebbe piaciuto a molti: nessuna condivisione, ma un aut aut che sarebbe stato indigeribile non solo ai forzisti ma anche ai vicini di casa di Fratelli d’Italia. Talmente tanto difficile da metabolizzare da spingere il gruppo a chiudere i boccaporti: “Dopo un lungo confronto con i membri del partito, il Direttivo di Forza Italia Tivoli dichiara non percorribile la strada che porta ad una alleanza con la Lega, già in corsa da tempo con un proprio candidato a sindaco -. Fanno sapere, sottolineando al contrario la volontà di mettersi in gioco con modalità alternative – Resta al contrario aperto il dialogo con le altre forze politiche del centro destra, avviato da tempo e che continuerà anche in questi giorni, senza escludere la possibilità di presentare una candidatura autonoma che porti avanti un programma capace di rispondere concretamente alle esigenze di una città in crescita, che ha bisogno, su tutto, di rilanciare seriamente il proprio tessuto produttivo”.