di Emanuele Del Baglivo

Un po’ nascosto, in salita, quasi sconosciuto, ma unica possibilità di svago e relax all’aria aperta per i cittadini del quartiere di Fonte Nuova: resta il fatto che il parco di Santa Lucia in via Val d’Aosta è chiuso, con tanto di catene al cancello. Lo stato di abbandono riguarda principalmente la cura del verde ed è inaccessibile, nonostante sia arrivata la bella stagione.

Cinque anni di incuria

Questa opera ha festeggiato da poco il quinto compleanno e sui gruppi Facebook non è passato inosservato lo stato di incuria in cui versa. In particolare, un post ha scaldato i cuori e i “like” (oltre 100) degli abitanti di Santa Lucia, una denuncia sul fatto che gli unici interventi siano coincisi con le elezioni e che nel corso delle ultime due consiliature il parco non sia stato curato a dovere.

L’ira dell’ex sindaco

Anche l’ex sindaco e consigliere di opposizione Graziano Di Buò è voluto intervenire commentando il post: “Quando l’otto marzo 2014 la mia amministrazione inaugurò il parco consegnandolo alla città di Fonte Nuova, molti lo criticarono! Oggi vederlo ridotto in questo stato mi fa veramente male! E dispiace che la nuova amministrazione nata per fare… non fa. E purtroppo chi criticava il parco oggi è in silenzio!”. Si aspetta che l’assessorato all’Ambiente del comune di Fonte Nuova batta un colpo e chiarisca le intenzioni dell’attuale amministrazione in merito a questa risorsa, che al momento non è curata e valorizzata ed è lasciata al degrado.  

catene al cancello del parco
Esasperazione dei cittadini per l’abbandono del parco