Mancano poco più di due mesi alle elezioni che rinnoveranno consiglieri e sindaco di Monterotondo. Un anno fa è avvenuto il passaggio di consegne tra Mauro Alessandri e Antonino Lupi, a seguito della nomina del primo ad assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Tutela del Territorio in Regione Lazio nella giunta Zingaretti. Ecco cosa si muove negli schieramenti in campo, con candidati e rapporti di forza nella corsa a Palazzo Orsini.

PD e Centrosinistra – L’amministrazione uscente

La giunta di centrosinistra al momento è guidata da Antonino Lupi, ma i nomi in gioco per la candidatura a sindaco sono altri: il 17 marzo si sfideranno nelle primarie Riccardo Varone, assessore alla Cultura, e Ruggero Ruggeri, consigliere del Pd e presidente dell’assise. Parteciperanno alla consultazione anche le altre liste che hanno aderito alla coalizione come Italia in Comune, Demos, Progressisti e LeU. Nonostante non ci sia ancora un accordo ufficiale, anche la Rete dei Cittadini dovrebbe essere della partita. 

Fronte Civico, Centrodestra, Movimento 5 stelle e Coalizione Civica – Gli sfidanti

Probabilmente non sarà così semplice riconfermarsi questa volta per il Pd, anche a Monterotondo potrebbe materializzarsi lo “spettro” del Fronte Civico. Sull’onda delle esperienze già avviate a Fonte Nuova e a Mentana, Simone Di Ventura proverà a raccogliere attorno alla sua figura il sostegno di alcune liste civiche e di alcuni fuoriusciti dal Pd, come la consigliera Elena Belletti. La coalizione guidata da Di Ventura, tra l’altro, sarebbe vicinissima a un accordo con le sigle di centrodestra, in particolar modo con la Lega, quindi potrebbe replicare lo schema già vincente due anni fa proprio a Fonte Nuova.

Il Movimento 5 Stelle, in questo contesto farà sicuramente fatica con una sola lista a sostegno, a breve renderà noto il nome del candidato a sindaco che probabilmente scaturirà da una consultazione online sulla piattaforma Rousseau, anche se non c’è traccia di alcun nome o di una data sugli organi social dei pentastellati eretini. 

Chiude il quadro il progetto civico di Fabio Federici e Maurizio Raimondi, entrambi consiglieri uscenti, già segnalato in tempi non sospetti da Dentro; la Coalizione Civica può già contare su 5 liste a supporto: Alternativa Civica per Monterotondo, Uniti per lo Scalo, Liberi Cittadini, Futuro Comune, Associazione delle Arti e Professioni per Monterotondo. 

Emanuele Del Baglivo






Tropiano Lega