Al via Animali fantastici e dove trovarli: gli archeologi raccontano l’archeologia, un ciclo di conferenze organizzato dall’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este – Villae in cui gli archeologi dell’Istituto e colleghi si metteranno a nudo per uscire dallo stereotipo di una disciplina troppe volte costretta entro i limiti della rappresentazione cinematografica.

Un totale di cinque appuntamenti, ad ingresso libero, che si terranno ogni lunedì dal 25 febbraio al 25 marzo alle 17 presso la Sala del Trono di Villa d’Este. 

“L’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este prosegue nell’attivitàdi condivisione di contenuti e ricerche scientifiche – chiarisce il direttore Andrea Bruciati –rivolgendosi innanzitutto ai giovani che hanno già seguito con estrema partecipazione le conferenze dell’artista Nicola Verlato. In questo modo vogliamo promuovere un’occasione di scambio e di dialogo, anche informale, in cui rispondere alle domande e alle curiosità, raccogliere stimoli e suscitare nuovi interrogativi comuni”.

Archeologi e collegi proveranno a raccontare e a raccontarsi usando come spunto gli argomenti e gli aneddoti più disparati, ponendo l’accento sul metodo rigoroso della loro disciplina, in costante colloquio con altri ambiti di studio.

Le sfere di applicazione dell’archeologia non riguardano solo l’uomo, ma anche le sue attivitàe il suo ambiente, come l’attività sul campo, lo spirito di osservazione, il rapporto con la terra, il clima di condivisione umana e culturale, fattori che incidono fortemente su chi pratical’archeologia e sull’archeologia stessa.

Virginia Gigliotti