Guerra senza esclusione di colpi al cartone selvaggio. Continua la battaglia del Comune di Tivoli per mantenere la città pulita e ordinata, stavolta sotto la lente di ingrandimento ci sono finiti gli imballaggi di cartone, che spesso e volentieri vengono lasciati alla bell’e meglio senza cura e senza seguire gli orari indicati. Per gli indisciplinati però la questione si è fatta davvero più complicata e le sanzioni sono non solo dietro l’angolo ma decisamente importanti.

Scendendo nel dettaglio, stando a quanto riportato nell’ordinanza numero 69 del primo febbraio scorso, firmata dal sindaco Giuseppe Proietti, chi non seguirà le direttive previste dovrà tirare fuori una cifra che va da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro.

Per non cadere in fallo sarà necessario armarsi di buona volontà e recarsi al posto giusto: in centro storico ogni giorno dalle 12 alle 14; in centro urbano (Via Empolitana, Via Acquaregna e Viale Roma), a Villa Adriana, Favale e Campolimpido dalle 10 alle 13 e a Tivoli Terme dalle 19 alle 6 del mattino. Resta sempre a disposizione l’isola ecologica La Prece dal lunedì al sabato dalle 8 alle 17.45. Fuori dalla lista dei posti buoni la raccolta di piazza Plebiscito che sarà sostituita con via Lione, via dei Sosii e Via Colsereno. 

Tropiano Lega