Dopo il successo di “Sulla mia pelle”, Alessandro Borghi torna nelle sale nei panni di Remo con “Il primo Re”, il film diretto da Matteo Rovere che vede protagonisti i due gemelli, Romolo e Remo, fondatori di Roma.

Travolti da una spettacolare piena del fiume Tevere i due fratelli si ritrovano senza terre e senza popolo prigionieri degli spietati guerrieri di Alba Longa.

Costretti insieme, ad altri sudditi, a partecipare a duelli nel fango, riescono però a fuggire grazie alla loro astuzia e forza, portando con loro una vestale e il Sacro Fuoco che custodiva.

Ormai a piede libero, con Romolo gravemente ferito, lottano per la sopravvivenza attraversando foreste oscure e affrontando feroci nemici.

Un Destino meschino mette i due fratelli di fronte a scelte difficili fino al raggiungimento delle sponde del Tevere, dove dal loro sangue nascerà il più grande impero della storia, Roma.

Il film, un racconto eroico e tragico, lascia parlare le azioni con scene di violenza spaventose e credibili riducendo al minimo i dialoghi, rigorosamente recitati in proto-latino e sottotitolati in italiano.

Nel cast anche Alessio Lapice, Fabrizio Rongione, Michael Schermi, Emilio De Marchi, Massimiliano Rossi, Tania Garribba, Vincezo Crea, Ludovico Succio, Max Malatesta, Vincenzo Pirrotta, Lorenzo Gleijeses, Gabriel Montesi, Antonio Orlando, Florenzo Mattu, Martinus Tocchi.

Virginia Gigliotti