Con 429 nuovi iscritti il Polo Liceale e Tecnico di via Roma a Guidonia Montecelio, supera il proprio precedente “record” regionale confermandosi la scuola più amata e scelta del territorio, la scuola superiore più grande del Lazio e, probabilmente, d’Italia.

Preside Eusebio Ciccotti, come si spiega questo continuo boom di iscritti?                                                                                             Credo che il merito vada innanzitutto ai ragazzi che si impegnano raggiungendo risultati davvero notevoli. Questo avviene grazie alla collaborazione delle famiglie e al lavoro di seri professionisti, dai professori al personale di segreteria, ai collaboratori scolastici.

Magari, aggiungiamo, che è anche merito del preside che propone iniziative innovative a ripetizione, tiene corsi opzionali di cinema, apre la biblioteca fino a mezzanotte, è in ufficio fino a sera, riceve i genitori di sabato e domenica.                                                                                Guardi, mi impegno, questo è vero. Cerco di essere utile ai nostri ragazzi, che saranno i cittadini responsabili di domani, aiuteranno noi, futuri anziani, e i nostri nipoti. Questi giovani miglioreranno la vita del nostro territorio, di Guidonia Montecelio e dei comuni limitrofi, insomma del nostro Paese. Spero escano dal Majorana-Pisano, ottimi medici, architetti, magistrati, militari, economisti, avvocati, professionisti del turismo, ingegneri, professori, attori, registi, musicisti… Io sono un semplice allenatore, sono fortunato, ho una squadra di grandi giocatori. Ad esempio, la nostra scuola ha la fortuna di avere, a mio avviso, uno dei migliori DSGA d’Italia, il ragioniere Antonio Pontieri, un autentico maestro del settore. E poi i docenti, ripeto, sono davvero di prima qualità.

Che progetti ha in serbo la scuola per i prossimi mesi?           A partire da marzo riaprirà la Biblioteca non stop fino alle 24, a grande richiesta. Ai nostri allievi, abituali utenti, si aggiungono gli ex studenti ora universitari. Va precisato che la biblioteca è aperta per tutti i cittadini. Tra pochi giorni partirà la settimana bianca e, tra un mese, entreranno nel vivo quattro gemellaggi/stage linguistici: con Spagna, Francia e Gran Bretagna. Il 2 febbraio inizia il corso di videomaker, ripresa e montaggio professionali. Sono in pieno svolgimento diversi corsi: pittura, fotografia lingue, chitarra, attività sportive, arte XXI secolo, psico-teatro, nonché le prove per il “Festival di musica Pop” di Carnevale. Non va dimenticato l’innovativo progetto “diplomatico”, seconda edizione, condotto quest’anno, dopo Germania e Indonesia del 2018, con le ambasciate di Mongolia e Libano. Olimpiadi di matematica e di italiano a febbraio. Seminari con La Sapienza e Roma Tre. Da marzo a maggio, conferenze dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, su temi delicati quali il bullismo e la droga. Tornerà il GIP del tribunale di Tivoli Alfredo M. Bonagura, re-invitato dagli allievi, per parlare di tossicodipendenza. Ad aprile un sondaggio sociologico su “I giovani del II Millennio” a cura dell’Arma dell’Aeronautica. A maggio, la XVII edizione del prestigioso Premio scientifico-artistico-letterario, “Maggiore Roberto Giontella”, con a tema, quest’anno, “The Indian Summer”(premi in denaro e libri), molto seguito.  Ormai, la sede centrale di via Roma è aperta sino alle 18.00, cinque giorni su sette, con il sabato mattina pieno zeppo di corsi. Gli studenti o pranzano al bar o si portano il pasto da casa: i genitori, che lavorano sino alle 17.00, apprezzano lo stile da College americano del Majorana-Pisano. Insomma, siamo chiusi il sabato pomeriggio e la domenica.