Una visita di quelle che non ti aspetti, il presidente del parlamento europeo e numero due di Forza Italia, Antonio Tajani questo pomeriggio si è presentato al centro anziani di Villalba munito di una scorta di carte, francesi e italiane da donare. L’occasione certo di una visita a Guidonia Montecelio, proseguita poi in un’altra associazione, appuntamento voluto da Tajani che ha ricevuto una lettera da Marisa Passini, a nome del centro anziani: una missiva chiara inviata ai politici di ogni livello. L’unico a rispondere il presidente del parlamento europeo. “Le scrivo a nome dei 400 iscritti del centro anziani di Villalba, dopo che il Comune di Guidonia a guida cinque stelle ha tagliato drasticamente tutti i fondi, assicurandoci solo utenze e affitti, siamo qui a chiedere non fondi ma una piccola fornitura di carte da gioco”. 

E Tajani accompagnato da Stefano Sassano, vicesegretario provinciale, non si è fatto attendere. “Oggi sono qui con loro”, sorridendo, tirando fuori le carte, “Marisa ormai è diventata un’amica” ha commentato ricevendo la tessera di socio onorario del centro anziani. La visita insieme a Sassano e a un gruppo di azzurri è proseguita a Guidonia per un brindisi con l’associazione arma areonautica, e poi gran saluto finale al bar Lanciani, nella saletta, con una parte del gruppo dirigente e la consigliera regionale Laura Cartaginese.

Un pomeriggio politico che per Sassano segna la presenza del partito in città: “Saluto con viva soddisfazione la visita del Presidente Tajani nella città di Guidonia Montecelio. L’incontro con le associazioni del territorio conferma la attenzione da sempre dimostrata ed attuata concretamente da Tajani per il sociale. Nella mia qualità di vicesegretario provinciale di Forza Italia ringrazio il nostro leader Tajani nella certezza che continuerà a far sentire la voce di Guidonia nei più importanti consessi europei”.

gioco d'azzardo dipendenza