Anche quest’anno il Liceo Classico Statale Amedeo di Savoia di Tivoli parteciperà alla Notte Nazionale del Liceo Classico, un evento che unirà in contemporanea 433 Licei di tutta Italia per porre l’accento sull’importanza dello studio delle materie classiche, oggi più che mai considerate orpelli da salotto. L’iniziativa, nata cinque anni fa dall’idea del professore Rocco Schembra, si svolgerà venerdì 11 gennaio a partire dalle 18, fino alla mezzanotte, nei nuovi locali della sede di Strada Rivellese. Per l’occasione presentazioni teatrali, letture animate, concerti, performance, mostre fotografiche, conferenze, dibattiti ma anche incontri con l’autore, presentazioni di libri e letture di poesie animeranno il Liceo di Tivoli in notturna.

Protagonisti assoluti della serata saranno gli studenti con il loro entusiasmo, la loro creatività, le loro riflessioni e le loro proposte. “La Notte Nazionale è innanzi tutto la notte dei ragazzi, del loro entusiasmo creativo, delle loro idee, ma anche dei loro timori. Spetta a noi motivarli, convincerli delle loro qualità, stimolarli – chiarisce la professoressa Losito, referente per il Liceo Classico di Tivoli del progetto Nnlc 2019 – le nostre materie, il latino, il greco per anni sono state relegate nei sotterranei polverosi, surclassate dalle tecnologie, delle materie scientifiche. Ma esiste questa differenza? Forse che il latino e il greco non sono insegnati con rigore scientifico? Che cosa sarebbe una tecnologia senza la consapevolezza del suo valore, delle potenzialità e dei limiti, senza una impalcatura concettuale che la contenga? E poi, oggi, la nostra società, direi la nostra democrazia, ha bisogno di idee, innovazione. Noi proviamo a coltivare nei ragazzi queste idee. Poi qui intorno l’intero ambiente è permeato, intriso di cultura romana e, attraverso la mediazione del grande Imperatore Adriano, greca. Impossibile sfuggire”. Il progetto sarà anche un ponte verso le Istituzioni, gli enti culturali del territorio, che sempre hanno mostrato grande attenzione a queste iniziative e che non mancheranno anche quest’anno.
Virginia Gigliotti

(in evidenza un’immagine di repertorio delle iniziative del liceo classico)

gioco d'azzardo dipendenza