Un appello tira l’altro. Dopo il doppio tentativo degli “intellettuali” che avevano cercato senza successo prima la quadra con il sindaco uscente Giuseppe Proietti per poi spostarsi verso altri lidi, arriva quello di Giovanni Mantovani, presidente del consiglio di amministrazione della Acque Albule spa e padre di “Una Nuova Storia”, la civica di sinistra pronta a lasciare il primo cittadino per tornare a casa e magari fondarne una nuova in vista delle elezioni che si terranno tra qualche mese nella Superba. Lui, l’uomo su cui sono riposte le speranze e le attenzioni del centrosinistra, almeno di una parte a dirla tutta, ha aperto la sua chiamata alle armi lanciando un’iniziativa prevista per domenica 20 gennaio alle Scuderie Estensi a partire dalle ore 10.30 dal titolo “IdeAzioni”.

“La sala dello Stallone sarà allestita per l’occasione in modo diverso, proprio per rappresentare il senso profondo della partecipazione della Città alla costruzione della nuova casa progressista”, dice Mantovani nella sua prima effettiva uscita pubblica da potenziale leader di una coalizione ampia che potrebbe cannibalizzare Agenda Tivoli, gruppo che va dal Pd a Alleanza per Tivoli che alla fine non è mai davvero decollato. “Non ci saranno tavoli con qualcuno che presiede ma soltanto sedie, disposte in forme di cerchi concentrici. L’incontro è evidentemente pubblico, invitiamo a intervenire tutti i cittadini, sia singoli sia associati in organizzazioni, movimenti e partiti politici, che si riconoscono nei valori del campo progressista: equità, uguaglianza, pari opportunità, solidarietà, trasparenza, bene comune, legalità, sviluppo sostenibile, pari diritti civili e sociali – continua Mantovani -. All’assemblea sono invitati anche comitati e associazioni – prosegue Mantovani – ai quali non chiediamo di aderire a un progetto politico ma di partecipare, come portatori di interessi della comunità, al percorso collettivo dell’analisi dei bisogni e dell’individuazione delle soluzioni e delle azioni da mettere in campo. Le “IdeAzioni” della giornata saranno la base per costruire insieme, attraverso un reale percorso di partecipazione, una Città nuova e diversa, che non ha paura di affrontare la sfida del futuro e tende a crescere giorno dopo giorno per diventare un luogo in cui tutti, nessuno escluso, possano sentirsi bene e avere una vita migliore”. Mai come in questo caso sarà interessante e utile vedere chi sarà presente.
Anna Laura Consalvi

gioco d'azzardo dipendenza