Giornata di festa mercoledì 19 dicembre per i bambini di Guidonia Montecelio, è stata organizzata una iniziativa in ogni quartiere ma scoppia la polemica perché è stata esclusa la zona di Marco Simone Setteville Nord. L’idea si chiama la “magia del Natale”, finanziata sempre con parte dei 9.900 euro del capitolo di bilancio dedicato agli eventi del periodo, “un piccolo gesto che possa regalare sorrisi e momenti di condivisione a tutti, specialmente ai nostri concittadini più piccoli” dice il sindaco Michel Barbet. Come funziona? Domani dalle 16 alle 18 e 30 a Guidonia centro in piazza Matteotti ci sarà l’elfetta truccabimbi, a piazza S.G. Artigiano a Villanova Elisa di Frozen, a Villalba parco di Nella spazio all’Elfo con i palloncini, a Setteville piazza Trilussa il laboratorio creativo, all’Albuccione presso la scuola Montelucci il folletto per le letterine di Babbo Natale, in piazza S.Giovanni a Montecelio tante foto con le mascotte, ancora in piazza Colleverde gli gnomi e lo zucchero filato e a Colle Fiorito presso la scuola Montelucci infine Babbo Natale e i regali.

Dall’elenco manca il quartiere di Marco Simone Setteville Nord. “La terza circoscrizione della città per numero di abitanti è stata tagliata fuori dai festeggiamenti – scrivono dal sito marcosimoneonline – quindi le nostre tasse finanzieranno le feste in tutta Guidonia Montecelio tranne che da noi. I circa 13.000 abitanti sono stati discriminati senza nessuna ragione. I consiglieri eletti nel nostro quartiere, ormai spariti dalla circolazione da mesi, non sono riusciti neanche a fare inserire il nostro Territorio nell’ elenco. Il nostro quartiere è sempre più abbandonato dalle istituzioni, si regge solo con il volontariato dei cittadini”.