Incontro fissato per venerdì 21 dicembre, quando il presidente Matteo Castorino insieme a una delegazione della commissione servizi sociali andrà in Città Metropolitana per una verifica sul bando bloccato da settimane dell’Aec. Su spinta del civico Mauro De Santis, il cinque stelle Castorino ha chiamato gli uffici della stazione unica appaltante ottenendo l’incontro per la data utile prima delle feste, vista l’urgenza del caso. “Ho chiesto questa riunione per ottenere informazioni e dare anche un segnale concreto ai genitori – dice Castorino – da parte della maggioranza e dell’opposizione”. L’assistenza educativa e cultare è un servizio che garantisce ai bambini disabili l’inclusione a scuola. Un’attività fondamentale come ribadito più volte dalle mamme, in assetto di protesta stabile considerando che attualmente si va avanti a singhiozzo, con poche ore, tanto che alcuni alunni sono completamente scoperti. La questione è stata affrontata anche in consiglio che ha stanziato dei fondi in più, dopo che il fronte del disagio è diventato così pesante, una parte è andata a coprire il mezzo servizio fino a dicembre. Decisivo è il nuovo bando bloccato per la gestione del servizio da agosto in Città Metropolitana che ha il compito di portare avanti materialmente le gare d’appalto. Finché non arriverà a conclusione, il Comune sta andando avanti a suon di proroghe e non può utilizzare i 300mila euro di fondi aggiuntivi che andranno a rimpinguare l’appalto. A gennaio, insomma, se dalla stazione unica appaltante non battono un colpo, si rischia la paralisi del servizio. Su questo la commissione guidata da Castorino andrà a chiedere spiegazioni a Roma.

gioco d'azzardo dipendenza