Proietti

Due rotatorie e alberi illuminati in una parte di via Roma, in nottata è iniziato l’allestimento delle decorazioni natalizie nel centro di Guidonia da parte del Comune, e sono pagate direttamente dai consiglieri e dalla Giunta cinque stelle, che hanno finanziato l’intervento in forma privata senza utilizzare i soldi pubblici. Il capitolo di bilancio relativo al Natale è finito, si trattava di 9.900 euro che sono andati a progetti e piccole iniziative fino alla Befana. Così vista la bufera delle ultime polemiche, si è corso ai ripari. L’idea è stata del presidente di commissione Claudio Zarro, infatti, dopo l’odissea che ha visto naufragare nel centro città le classiche luminarie che i commercianti erano pronti a finanziare. Bloccate per ragioni burocratiche, di permessi, e diventate oggetto di uno scontro a suon di carte tra Zarro e la dirigente Paola Piseddu che ha fatto rispettare il regolamento del verde. Un ostacolo superato con la soluzione individuata ora da Zarro: non solo le luminarie vere e proprie, nel senso che non c’è alcun tirante attaccato agli alberi, vietato appunto dal regolamento. I fili di luci corrono intorno agli alberi stessi, e sono stati acquistati con i fondi messi dalla maggioranza, cioè consiglieri, assessori e sindaco cinque stelle hanno sovvenzionato con mille euro in tutto le decorazioni. Sono state abbellite le due rotatorie di via Roma, e saranno illuminati gli alberi nella parte che va da piazza Baracca fino al bar Lanciani, i primi due di prova già dalla notte scorsa, e delle lucette sono state collocate anche in Comune. “Il colpo d’occhio è veramente bello” dice Zarro in tarda notte, “ma siamo solo all’inizio”, il lavoro andrà avanti nei prossimi giorni. Le illuminazioni donate dai politici a cinque stelle funzionano con un sistema crepuscolare solare, ricaricate tramite led.

Tropiano Lega