“Non c’è alcuna volontà di chiudere l’agenzia Inps di Tivoli né di ridurre i servizi attualmente erogati alla cittadinanza”. La rassicurazione arriva dai vertici provinciali dell’Istituto di previdenza che dopo la lettera inviata dal sindaco Giuseppe Proietti e su richiesta dell’Istituto stesso, giovedì scorso hanno incontrato il primo cittadino a Palazzo San Bernardino. All’incontro, insieme a Proietti, erano presenti la direttrice del Coordinamento metropolitano di Roma, Rosanna Casella, e il direttore della Filiale di Roma Montesacro, Vincenzo Fera.

“In un clima di cordiale e proficuo scambio, l’Istituto ha chiarito che non vi è alcuna volontà di chiudere gli uffici dell’agenzia di Tivoli né di ridurre i servizi attualmente erogati alla cittadinanza – ha spiegato il sindaco Proietti – tanto che i dirigenti che ho incontrato hanno comunicato che sarà potenziato il personale in servizio nella sede tiburtina sia per effetto dei concorsi pubblici che si stanno svolgendo, sia per gli altri già banditi. L’Istituto di previdenza ha anche chiarito che la scelta di trasformare l’agenzia di Tivoli da “complessa” a “territoriale” non implica alcuna modifica nell’erogazione dei servizi attraverso gli sportelli dedicati al pubblico per tutte le tipologie di utenti che chiedono le prestazioni gestite dall’Inps. L’incontro è stato utile a fugare voci infondate di una prossima chiusura dell’agenzia e ha rappresentato un’occasione di rafforzamento dei rapporti istituzionali sul territorio, anche al fine di individuare altre forme di collaborazione futura”.