Gli atti parlano chiaro: il sindaco Michel Barbet ha svelato l’esito della selezione per il nuovo direttore del museo di Montecelio prima che ci fosse la determina di affidamento. Dopo tre giorni di silenzio, l’incarico per Ilaria Morini è stato pubblicato sull’albo pretorio ieri, 14 novembre, e la determina è del 12, cioè di lunedì. Quindi due giorni dopo l’annuncio del sindaco cinque stelle che nell’evento al museo, sabato, ha anticipato gli atti formali del Comune. Una scorciatoia che investe sul piano politico il tema della trasparenza amministrativa. La procedura infatti nelle mani di una commissione giudicatrice non era ancora di fatto conclusa, non essendoci la determina, eppure è stata resa nota nel suo esito. Come ha fatto il sindaco a sapere il vincitore della selezione? E non è certo una soffiata (si fa per dire) dell’ultimo minuto, visto che il 7 novembre quando Barbet dalla sua pagina facebook ha presentato l’appuntamento di sabato, ha insistito sull’avvio complessivo della nuova vita del museo, promettendo di svelare il nome del direttore in quella circostanza conviviale che si sarebbe conclusa con un aperitivo. Ma di carte non c’era traccia. A sollevare la questione il consigliere del piddì Emanuele Di Silvio che ha setacciato il Palazzo in cerca della determina senza trovarne riscontro. E infatti non c’era, è del 12 novembre e pubblicata solo ieri. Proprio come vuole la separazione tra indirizzo politico e gestione amministrativa.

gioco d'azzardo dipendenza