Proietti

Le chiamate notturne ai numeri di emergenza e gli esposti. In due anni i residenti della zona le hanno provate tutte per puntare l’attenzione su scorribande, schiamazzi e danni su piazza Matteotti, dove l’altra notte l’obiettivo è diventato proprio il Palazzo del Comune di Guidonia con piante sradicate e lanciate contro le finestre, e danni all’intonaco della loggia. Da più di due anni i cittadini, sempre più esasperati, chiedono le telecamere. E quelli dell’altra notte non sono solo gli ultimi danni: panchine e marmi rotti, cestini rotti, paline abbattute e scritte con spray sui rivestimenti di travertino. “Perché di notte la piazza si trasforma in un campo di calcio e di skateboard”, hanno sottolineato i residenti in un dettagliato esposto di giugno 2017, inviato non solo al Comune ma anche alle forze dell’ordine e alla procura.

“Si chiede una maggiore e costante sorveglianza in quanto la situazione è divenuta insostenibile per il verificarsi di spiacevoli episodi, specialmente nelle ore notturne, quando la piazza viene trasformata in un campo da calcio, pista da skateboard, con conseguente rottura di marmi e piante, nonché per schiamazzi e urla. Inoltre dalla balconata e dalle scalinate vengono lanciate, e fi conseguenza rotte, bottiglie di birra dopo essere state consumate, turbando la quiete pubblica e il riposo notturno. Ciò accade anche nelle ore pomeridiane, specie nel fine settimana. Più volte le proteste dei residenti ottengono risposte poco piacevoli. Una grande inciviltà che porta al deterioramento di uno dei principali luoghi pubblici della città. Chiediamo l’attivazione di maggior controllo delle forze dell’ordine rendendo efficienti le otto telecamere della piazza”. RedCro

Tropiano Lega