Si sono ritrovati per un presidio spontaneo a Santa Lucia di Fonte Nuova, domenica piovosa, ombrelli in mano e esasperazione dei residenti di via Molise per il centro raccolta rifiuti destinato a poca distanza dalle case. Per il consigliere piddì Federico Del Baglivo, “una scelta scellerata di questa amministrazione in ambito ambientale. I cittadini di via Molise protestano contro un’isola ecologica provvisoria, frutto dell’emergenza derivata dalla sospensione delle isole mobili, messa in piedi in pochi minuti. Non permetteremo che vada a finire così e faremo quanto in nostro potere per bloccare l’isola provvisoria. Siamo con i cittadini di Santa Lucia, basta essere cittadini di serie B”.

Un caso che solleva polemiche anche fuori dai confini cittadini, la consigliera regionale del Pd Michela Califano commenta: “Si tratta di una decisione assurda arrivata dopo la sospensione del servizio di isole ecologiche mobili, che comunque i cittadini continuano a pagare, e a un anno esatto dal rilascio dell’autorizzazione da parte della Regione Lazio per la realizzazione di un centro di raccolta, in via Salvatoretto zona decisamente più idonea, mai portato avanti dalla giunta comunale di Fonte Nuova. Spero vivamente – conclude Califano – che il sindaco Presutti si fermi immediatamente e torni indietro sui propri passi riavviando in primis il servizio di isole ecologiche mobili e sbloccando poi finalmente l’iter per il centro di raccolta”.