“Un voto per salvare 2000 posti di lavoro e riparare ai disastri del sindaco Barbet”. E’ così che il Pd commenta gli esiti del consiglio regionale che ieri con un dispositivo ha bloccato la chiusura delle cave a Guidonia. Per Rocco Maugliani a capo del piddì provinciale e Marcello Manni segretario comunale parlano di “un voto che ha visto unite le forze responsabili in Consiglio regionale del Lazio e si è concluso con un lavoro di squadra della maggioranza di centrosinistra con i consiglieri di centrodestra, a dimostrazione che quando ci sono situazioni drammatiche come quella di Guidonia le bandiere non contano”. Con l’emendamento al collegato di bilancio torna la speranza per duemila famiglie. “Come Federazione provinciale del Partito – continua Maugliani – ringrazio il presidente Zingaretti, l’assessore Manzella e le forze che hanno dimostrato di avere a cuore il dramma delle famiglie dei lavoratori”. Nonmanca l’attacco ai pentastellati che hanno detto no al sub emendamento Cartaginese che ha tutelato anche i 120 operai già licenziati. “Il voto contrario dei consiglieri del Movimento Cinque Stelle è l’ennesima dimostrazione dell’irresponsabilità di chi evidentemente non tiene in dovuta considerazione il problema del lavoro. Dal canto nostro, dopo questa prima vittoria – conclude Maugliani – continueremo la nostra battaglia al fianco dei sindacati e delle forze del territorio per ridare futuro a un settore fondamentale per l’economia della nostra regione”.

(nella foto in evidenza il segretario provinciale del Pd Rocco Maugliani insieme al sindaco di Vicovaro Fiorenzo De Simone durante la manifestazione degli operai delle cave a Guidonia)