In auto con l’attrezzatura appena rubata da un cantiere. L’utilitaria si cui viaggiavano un 24enne di Monterotondo e un 32enne di origini romene, quest’ultimo già gravato da precedenti per reati contro il patrimonio, è stata fermata dai carabinieri in via Brunelleschi. All’interno un vibratore per calcestruzzo, attrezzo risultato asportato poco prima da un cantiere edile lungo quella stessa strada. La refurtiva del valore di circa 500 euro è stata restituita al proprietario. I due sono stati arrestati per concorso in furto aggravato e tradotti in regime dei domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa di udienza di convalida, a disposizione dell’autorità giudiziaria di Tivoli. RedCro