I carabinieri della compagnia di Tivoli hanno arrestato in flagranza di reato una coppia, di anni 52 e 47, italiani e già noti alle forze dell’ordine, per rapina aggravata in concorso. Sabato pomeriggio, l’uomo è entrato in una farmacia di Villanova di Guidonia, sulla Maremmana, e ha minacciato le addette con una pistola per poter arraffare il bottino, circa 5mila euro, in una busta di plastica, raggiungendo la complice che era poco distante ad attenderlo in macchina, pronta per la fuga.

Immediatamente allertati, i carabinieri, impegnati in servizi antirapina, li hanno intercettati, poco dopo, mentre cercavano di disfarsi degli abiti, del casco integrale e della pistola, poi rivelatasi una perfetta replica, utilizzati per compiere la rapina. Le immagini dell’impianto di videoripresa della farmacia hanno permesso di inchiodare i due responsabili, oltre ogni ragionevole dubbio. Le successive indagini dirette dalla procura della Repubblica di Tivoli, inoltre, hanno permesso di trovare inconfutabili elementi sulla responsabilità a carico della coppia in ordine alla commissione di altre rapine nel territorio tiburtino, perpetrate con identico modus operandi. In particolare altri tre colpi: due a Guidonia, uno a Marcellina. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati portati in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria di Tivoli, che ha coordinato le indagini. RedCro