Uno scontro a colpi di video, “continua l’assedio dei rom a Guidonia”, tuona Giovanna Ammaturo, consigliera leghista, dalla zona industriale. Inquadrata col vento che soffia tra i capelli e sullo sfondo l’accampamento nomadi. L’allarme lanciato già da mesi dagli industriali del Pip era stato sollevato dalla Ammaturo (insieme alla collega Arianna Cacioni). Dopo l’ultimo attacco al Comune cinque stelle, il vicensindaco Davide Russo con un video sempre dal posto aveva annunciato lo sgombero in corso degli abusivi. Eppure Ammaturo torna nella zona industriale, questa mattina, e denuncia: “L’accampamento nomadi è ancora qui, hanno soltanto spostato di 200 metri la loro ubicazione, si trovano in una piazzola con le roulotte comode. Russo eviti di fare video e selfie falsi, pensi a tutelare la città, quello è un suo obbligo, basta prese in giro, altrimenti gli industriali sono intenzionati a fare denuncia alla procura ed è reato penale per il sindaco. Prima i cittadini di Guidonia e poi gli altri”. Ma il video di Russo ha provocato reazioni anche tra i cittadini, la signora Marta scrive al giornale: “il vicesindaco Russo, con un brevissimo filmato di circa 10 secondi,  ha annunciato lo sgombero dell’area industriale a ridosso di Setteville, faccio presente che la situazione ad oggi è pressoché immutata. Sottolineo come lo sgombero, non rappresenti una priorità nella mia scala di interventi necessari per una dignitosa sopravvivenza. Ma allo stesso tempo vorrei insistere sull’arroganza e la superbia che gli “illustri” rappresentanti del M5S di Guidonia, continuano ad utilizzare , sia nei confronti dei propri avversari politici, sia dei semplici cittadini”. Lettera firmata.