“Una buona notizia”, e non capita spesso quando si tratta del Comune di Guidonia Montecelio. Sono stati sbloccati, ieri, i pagamenti alla cooperativa La Sponda che si occupa di alcuni importanti servizi in campo sociale. Un’odissea che andava avanti da anni e che aveva portato le operatrici a scrivere lettere aperte denunciando la crisi nera a più riprese. Perché se il Comune non paga, a un certo punto niente stipendi per loro. La svolta viene comunicata direttamente da Adriano Puce, presidente della Sponda, in una nota agli impiegati e ai sindacati. “E’ con profonda soddisfazione che vi comunico che il Comune ha provveduto al saldo parziale del credito vantato per i molti anni di attività svolti nell’ente. Un risultato che ridà forza e vigore a tutta la nostra cooperativa e che, nel rispetto di tutti gli accordi, vogliamo da subito condividere con tutti gli operatori che hanno svolto il servizio in questi anni. Per questo, da subito, il nostro ufficio sta provvedendo al saldo totale del credito vantato da voi nei nostri confronti”. Parole di soddisfazione dal vicesindaco Davide Russo: “E’ un grande risultato. Sono felice per gli operatori della Sponda. Ho seguito fino alla fine la transazione tra il Comune e la cooperativa. Un ringraziamento agli uffici dei servizi sociali, al dottor Nardi e all’area finanze”.