Le indagini per la brutale violenza della Selciatella si sono dovute scontrare con la totale inesistenza di un telecamere pubbliche in città (dove c’erano erano spente). E ora c’è il “patto per la sicurezza urbana” firmato tra Comune e prefettura per accedere ai fondi nazionali che consentiranno di avere un sistema di videosorveglianza su Guidonia. Il contenuto dell’accordo prevede 74 occhi elettronici. Su scuole, nodi e incroci viari principali, siti a rischio. Così 27 saranno posizionate su Guidonia centro, previste anche alla Selciatella. Sette su Albuccione, tra queste anche il campo nomadi; tre a Collefiorito; cinque a Colleverde; quattro tra Marco Simone e Setteville Nord; sette a Montecelio, due delle quali su museo e Rocca; dieci a Villalba; nove tra Villanova e La Botte; una a Setteville. Lo scopo del patto è quello di “prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria, oltre che di promozione del rispetto del decoro urbano”. RedCro