Neanche il parco che ha sotto il naso si salva. Cartoline da Guidonia Montecelio, anche questa come molte altre a dir la verità, firmata dalla consigliera di Noi con Salvini Giovanna Ammaturo che denuncia questa volta lo stato di degrado del giardino pubblico Giontella, proprio sotto le finestre dell’assessore all’ambiente Tiziana Guida. Fruibile a differenza di altri parchi, perché senza alberi ad alto fusto, ma ostaggio della sporcizia.

“E’ tutto tranne che un parco adatto a far giocare i bambini”, dice Ammaturo che accende i riflettori sulle condizioni pessime in cui si trova l’area, “dalle cartacce alle deiezioni dei cani, oltre l’erba alta e la sporcizia. Eppure davanti alle finestre dell’assessorato all’ambiente, avrebbe dovuto essere una garanzia per la pulizia e la sicurezza. E l’assessore Guida? Adesso che i consiglieri del M5S insieme a Barbet l’hanno voluta riconfermare, sebbene tutta l’opposizione avrebbe voluto mandarla a casa può, per caso, mettere il naso fuori dalla finestra e verificare che un parco per bambini non può essere tenuto in quel modo e che le deiezioni dei cani dovrebbero essere subito rimosse insieme alla intera bonifica del piccolo e grazioso parco intitolato al nostro emerito concittadino? Con circa 4mila euro al mese se ne trovano di giovani laureati disposti a girare come trottole tutto il giorno per giustificare ai cittadini lo stipendio”. redpol.

parcogiontella2