Dalla mozione di sfiducia all’assessore all’Ambiente Tiziana Guida fino al caro pedaggi, si riunisce il consiglio comunale di Guidonia Montecelio con una sfilza di temi forti. Appuntamento mercoledì alle 14 e 30 nell’acquario dove maggioranza e opposizione si confronteranno sulle proposte avanzate dai consiglieri e dai gruppi. In apertura la mozione del Pd sulla salvaguardia dei lavoratori del settore estrattivo, l’affaire sta tenendo banco da settimane e dopo lo scontro e lo sciopero in piazza, vede oggi il Comune al tavolo con imprenditori e parti sociali per elaborare un documento condiviso da portare in Regione. Si passerà quindi all’apertura della sede Inps a Guidonia, la mozione è della consigliera cinque stelle Laura Spinella più sei. Fronte unito dell’intera minoranza per sostenere il documento con primo firmatario Mario Lomuscio del Pd, gli oppositori chiedono le dimissioni dell’assessore all’Ambiente Guida, un elenco di ragioni, gaffe in radio inclusa. E la palla torna dall’altra parte. Mozione del cinque stelle Claudio Cos più cinque per la richiesta di sospensione del caro pedaggi in autostrada, battaglia che ha visto i sindaci mobilitati in prima linea. Sarà sempre il consiglio a decidere poi se istituire la commissione d’inchiesta sul crollo dei pini a Guidonia centro, voluta dal democrat Paola De Dominicis. Si chiuderà con l’adesione a una convenzione e con il regolamento per il conferimento della cittadinanza onoraria. Considerati i tempi soliti, seduta fiume in vista. redpol.