Una città che cresce, almeno sul fronte dei numeri relativi ai residenti. La fotografia, inserita anche quest’anno all’interno del Documento Unico di Programmazione (DUP), che arriverà la prossima settimana all’attenzione dell’aula consigliare, racconta di una Tivoli che cambia e che vede aumentare il numero dei residenti. Stando a quanto riportato nelle pagine in cui si racconta la città del presente e quella del futuro, nella Superba la popolazione al 31 dicembre 2017 è di 57.236 unità, con il gentil sesso che supera di poco l’altra metà: siamo a 27.901 maschi e 29.335 femmine. Facendo un raffronto sulla base del trend storico l’incremento dei numeri di chi vive nel comune alle porte di Roma dal 2014 è pari al 4,40%, dovuto in parte alla presenza maggiore di stranieri, nella fattispecie parliamo del 21,12% in più. In totale, tornando al dato complessivo, i residenti che non sono nati da queste parti costituiscono il 13,7% del totale, che tradotto in unità è pari a 7.868. Sul fronte dell’età la concentrazione maggiore è relativa alla fascia che va da 45 ai 59 anni (il 24% del totale), grazie al boom di nascite degli anni ’60 che negli ultimi tempi, al contrario, si è sostanzialmente ridotto: 5,9 nuovi nati ogni 1.000 abitanti. A migliorare, seppur di poco, la situazione nel campo delle new entry sono proprio gli stranieri. Rimanendo sul discorso le famiglie sono 24.012 di queste ben 1.490 sono seguite da servizi sociali.
Anna Laura Consalvi