Tari più bassa per le famiglie numerose in case fino a 120 metri quadrati. Ad annunciarlo l’amministrazione di Guidonia Montecelio che ieri ha approvato le tariffe in un animato consiglio comunale. Secondo quanto riferito dal Comune il risparmio per queste categorie arriva a una media del 20%. A beneficiarne, spiega il sindaco Michel Barbet, le famiglie numerose che vivono in appartamenti di medie e piccole dimensioni. “L’amministrazione ha ritenuto di applicare l’ipotesi di calcolo che meglio bilanciava incrementi e diminuzioni tra abitazioni grandi e piccole, andando anche incontro alle famiglie meno agiate, ovvero quelle numerose e che vivono in abitazioni di piccola e media grandezza, per le quali si ottiene una diminuzione consistente della tariffa, ma anche alle utenze non domestiche, per le quali la Tari non subirà alcun aumento, consci del difficile momento che stanno attraversando le imprese dei servizi e del terziario”. Secondo la norma nazionale, il calcolo della tariffa è legato in massima parte alla superficie dell’immobile sottoposto a tassazione, quindi più grande è e maggiore sarà il tributo, a prescindere dalla quantità di rifiuti prodotta. È stato previsto, poi, un “fondo rischi sui crediti”, praticamente una riserva economica che consentirà di ammortizzare in modo consistente l’evasione del tributo e non portare nel successivo esercizio finanziario una perdita che, inevitabilmente, si sarebbe riversata sulla gestione corrente. Ai cittadini sarà dunque applicata una quota fissa che va da 1,11 euro al mq a 1,67 euro al mq, al crescere del numero dei componenti il nucleo familiare, a cui va ad aggiungersi una quota variabile, da 52 a 275 euro, sempre al crescere del numero di residenti nell’appartamento. Sarà possibile pagare in un unica soluzione oppure in 4 rate di uguale importo.

Tropiano Lega