di Anna Laura Consalvi

Tivoli ne mette due. Arriva la coppia per la Città dell’Arte che alla fine mette ben due consiglieri regionali nel nuovo parlamentino che insedierà nei prossimi giorni in via della Pisana, il riconfermato Marco Vincenzi, per il Pd, e l’outsider Laura Cartaginese, per Forza Italia. Cambiano gli assetti, dunque, anche se ci sono molti ritorni sia negli scranni della maggioranza che in quelli dell’opposizione e un problema per il neo governatore appena rieletto, Nicola Zingaretti, che si ritrova nei fatti senza maggioranza a causa di uno sbilanciamento tra i voti di lista e quelli andati sul candidato presidente. In parole povere in molti hanno messo la croce sul suo nome, ma non altrettanti sulle liste collegate, che quindi non hanno raggiunto la soglia del 36% dei consensi necessaria per governare senza se e senza ma. Chiaramente ora le ipotesi sul tavolo sono molte, si parla di un accordo con Forza Italia in odor di mini-Nazareno o di un asse con Sergio Pirozzi, ma intanto si parte dalla composizione del nuovo dream team.

La maggioranza

Partito democratico: Daniele Leodori, Michela Di Biase, Massimiliano Valeriani, Michela Califano, Marietta Tidei, Marco Vincenzi, Marta Leonori, Rodolfo Lena, Eleonora Mattia, Eugenio Patane’, Emiliano Minnucci, Valentina Grippo, Salvatore La Penna, Enrico Maria Forte, Mauro Buschini, Sara Battisti, Fabio Refrigeri, Enrico Panunzi.
Lista Civica Zingaretti: Marta Bonafoni, Gino De Paolis, Gianluca Quadrana.
Leu: Daniele Ognibene.
+Europa: Alessandro Capriccioli.
Centro solidale: Paolo Ciani.

L’opposizione

Forza Italia: Adriano Palozzi, Antonello Aurigemma, Pino Cangemi, Laura Cartaginese, Giuseppe Simeone, Pasquale Ciacciarelli.
Lega: Daniele Giannini, Laura Corrotti, Enrico Cavallari,
Orlando Angelo Tripodi.
Fdi: Fabrizio Ghera, Gianluca Righini, Chiara Colosimo.
Epr: Stefano Parisi.
Nci: Massimiliano Maselli.
Lista Pirozzi: Sergio Pirozzi.
M5S: Roberta Lombardi, Valentina Corrado, Davide Barillari, Marco Cacciatore, Francesca De Vito, Valerio Novelli, Devid Porrello, Gaia Pernarella, Loreto Marcelli, Silvia Blasi.

Restano fuori molti volti noti alla politica locale e non solo: da Paolo Della Rocca, ex sindaco di Palombara, che correva con Fratelli d’Italia, a Roberta Angelilli, ex europarlamentare e moglie di Andrea Augello, entrata nella lista di Forza Italia come indipendente. Nulla di fatto anche per gli altri azzurri più azzurri di lei: da Fabio De Lillo a Sveva Belviso e, in quota Scarpone, per Matteo Alesiani e Maria Rosaria Cecchetti. A sinistra fuori pure Michele Baldi, per la lista civica Zingaretti, e Andrea Ferro in casa piddì.