Cinque stelle vincono e sono primi anche a Guidonia Montecelio dove non solo il governo della città in mano alla giunta Michel Barbet non intacca il consenso ma anzi lo rafforza. Tanto il vento nazionale, tanto la spinta della candidatura del territorio Sebastiano Cubeddu che chiude al 38.41%, con il movimento al 37.9%. Nella partita della Camera Aldo Cerroni resta al 18.22% con 8.144 voti, il Pd precipita al 15.2%, Italia Europa Insieme 0.5%. civica Lorenzin 0.1%, +Europa Emma Bonino 1.5%. Barbara Saltamartini si ferma a Guidonia al 36.6%, nell’intero collegio perde per un soffio, in città la Lega è comunque il primo partito della coalizione al 15.6% e 6.656 voti, Forza Italia sotto al 14%, FdI che va bene al 7.8% e 3.345 voti, Noi con l’Italia 0.4%. Gli altri candidati in ordine di scheda vanno così. Federico Rapini di Casapound 1.8%, Massimo Proietti 0.53% con il Popolo della famiglia, Sara Sabelli 0.10% Per una Sinistra Rivoluzionaria, Leu di Marianna Sturba 2.2%, Adriano Da Pozzo 0.42%, Massimo Volante di Potere al Popolo 1.14%, Giorgio Laugeni del Blocco nazionale per le libertà 0.05%, Vanessa Simei del partito comunista 0.3%.

Se a livello di collegio la vittoria è andata a Umberto Fusco del centrodestra, a Guidonia città invece anche lo scenario Senato vede la vittoria dei cinque stelle anche se di poco, 37.5% per Sonia Santarelli, mentre il leghista Fusco 37.72% con Forza Italia al 14.4%, FdI al 7.3%, Lega al 16.4% e Noi con L’Italia 0.3%. Il centrosinistra con il senatore uscente Carlo Lucherini è terzo con il 17.2%, il Pd al 15.3%, Insieme 0.2%, civica Lorenzin 0.2%, +Europa 1.4%. Poi Potere al poolo sta all’1.1%, i repubblicani al 0.04%, il Popolo per la costituzione 0.03%, Casapound 1.5%, Italia agli Italiani 0.4%, il partito comunista 0.4%, la Democrazia cristiana 0.1%, il Popolo della famiglia 0.4%, Leu male al 2.1%, Per una sinistra rivoluzionaria 0.1%.

Tropiano Lega