Non ce l’ha fatta il 14enne che il 22 febbraio scorso era stato trovato esanime dai genitori in bagno che per soccorrerlo hanno sfondato la porta: un tentativo di suicidio e l’intervento dei poliziotti della volante che erano riusciti a rianimarlo. Dopo la corsa al pronto soccorso e il trasferimento al Gemelli. Le speranze di salvarlo sono finite l’altra sera. RedCro