Proietti

Ancora bufera sul caso Tiziana Guida, Fratelli d’Italia sull’onda dell’indignazione chiede le dimissioni dell’assessore all’ambiente e dell’intera Giunta di Guidonia Montecelio. Partirà una raccolta firme per mandare a casa la pentastellata. Durante l’ultimo consiglio comunale il Pd ha lanciato l’accusa alla cinque stelle: il 10 giungo scorso Guida, alla vigilia dell’incarico, nel corso di una trasmissione radiofonica web ha commentato “Guidonia è un posto di mer..”, una frase choc che ha scatenato la collera del Pd e di Noi con Salvini che ne hanno già richiesto le dimissioni.

A quarantott’ore dal consiglio comunale che ha fatto esplodere il caso dell’assessore Guida, entra in campo Fratelli d’Italia tramite un duro video messaggio pubblicato sui social, in cui il dirigente nazionale Alessandro Messa e la consigliera comunale Arianna Cacioni richiedono con toni accesi il suo passo indietro, e quello del sindaco e della maggioranza. Messa sottolinea il tradimento da parte dell’assessore all’ambiente nei confronti della città di Guidonia, tanto che Guida viene ribattezzata “Giuda” dall’esponente della destra cittadina. “Vergognose parole dell’assessore grillino di Guidonia. Alla imbarazzante mediocrità ed inefficienza dell’amministrazione dei 5 Stelle, che ha gettato la nostra terra in un degrado mai visto, ora si aggiunga pure la loro insolenza. Lo stipendio a fine mese che le paghiamo, però, non le fa schifo… Si dimetta lei e tutta la Giunta, per alto tradimento nei confronti della città. Guidonia è di chi la ama”. Questo il messaggio che introduce il video lanciato sui social da Alessandro Messa.

“Non vogliamo che questa città venga governata da chi ha dichiarato apertamente di non amarla”, chiarisce il dirigente, “tutta la Giunta ha dimostrato di considerare Guidonia una m… trasformandola nella città del degrado: strade buie e piene di buche, invasione dell’immondizia, chiusura dell’isola ecologica”. La consigliera Cacioni detta la road map. “Non è divertente l’uscita della Guida come dice il capogruppo Santoboni, o una goliardata come dice l’assessore. Fratelli d’Italia ne chiederà le dimissioni nel prossimo consiglio comunale e lancerà una raccolta firme in maniera che tutti i cittadini possano esprimersi per mandare a casa un pezzo di questa Giunta”.
Virginia Gigliotti

Tropiano Lega