La definiscono una “situazione pietosa“ che in buona parte regna in proprietà private che andrebbero bonificate con estrema urgenza ma che al momento, nonostante le ripetute segnalazioni, restano così. Parliamo di via dei Laghi a Tivoli Terme, strada lontana dagli occhi ma non dal cuore, che regala, si fa per dire, ai residenti del quartiere termale un’immagine non proprio edificante della situazione in cui si trova una parte importante della città più a ridosso della Capitale. In realtà le fotografie che appaiono random da un profilo facebook all’altro, molto usati dai residenti della zona, sono arrivate anche all’attenzione dei volontari della Congeav che da tempo stanno facendo un grande lavoro in termini di recupero e difesa dell’ambiente e dei vigili urbani. Una pioggia di segnalazioni che raccontano di viaggi notturni di camion che attraversano incessantemente la zona per scaricare scarti edili, calcinacci e terra, e che hanno letteralmente trasformato l’area, oltre a renderla pericolosa. Il fenomeno delle discariche abusive, dunque, è ben lontano dal risolversi in maniera definitiva, nonostante la sensibilizzazione fatta nei confronti dei cittadini e lo spauracchio del controllo a tappeto e dei verbali che pare non scoraggino affatto i turisti dell’immondizia, pronti a farsi chilometri e chilometri per gettarsi alle spalle quello che non serve più.

gioco d'azzardo dipendenza