Entra anche la battaglia degli scissionisti del comitato Alba Terme nella campagna per le regionali del 4 marzo. L’obiettivo del comitato è scindere le frazioni di Villalba di Guidonia e Tivoli Terme dai rispettivi comuni di appartenenza per formare un nuovo ente comunale autonomo. Il nome del nuovo comune sarebbe, appunto, Alba Terme frutto dell’unione dei due quartieri. Per arrivare a questo obiettivo è necessaria una legge regionale e, quindi, per questo i promotori del comitato hanno contattato i candidati alla Pisana anche se non hanno rivelato chi effettivamente appoggerà il progetto. “Due candidati regionali su tre – sostengono dal comitato – delle maggiori forze politiche contattati da noi, hanno accettato di prendersi l’impegno di fare da portavoce al progetto Alba Terme. Per ora non possiamo dire nulla. Dovremo aspettare il 5 marzo e valutare le dinamiche del voto. La risposta ricevuta è molto positiva e ci dà nuova forza ed energia per il progetto”. Il mistero scissionista si infittisce e, soltanto a scrutinio concluso, avrà dei volti e dei nomi. vipe.

gioco d'azzardo dipendenza