Con raggiri riusciva ad ottenere valori bollati in misura superiore rispetto a quelli dovuti per l’atto richiesto per poi rivenderli ad altri un utenti. Un traffico che è costato l’accusa di truffa aggravata e continuata per un dipendente del tribunale di Tivoli. Personale delle sezioni di polizia giudiziaria della Procura di Tivoli e del gruppo della Guardia di Finanza nei suoi confronti hanno dato esecuzione ad un’ordinanza che dispone la misura della sospensione dal servizio per la durata di un anno, emessa dal gip del tribunale di Tivoli Mario Parisi. RedCro

gioco d'azzardo dipendenza