Alle elezioni regionali il polo civico di Guidonia Montecelio sosterrà Sergio Pirozzi. Manca infatti solo l’ufficialità alla candidatura di Flora Fusciello, esponente del cartello, che andrà ad affiancare nella lista del sindaco di Amatrice, il consigliere di Mentana Matteo Alesiani. L’ottica è quella dell’asse territoriale che conduce fino a Tivoli dove dovrebbe essere in gioco la presidente del consiglio comunale Maria Rosaria Cecchetti. I civici nel Lazio scelgono Pirozzi – civico di destra – quindi in una panoramica che non appare affatto priva di criticità. La stessa coalizione, infatti, esprime a Guidonia il nome di Aldo Cerroni alla Camera con il Pd. La voce recita da “indipendente” ma la scelta del leader del polo di mettersi in gioco all’uninominale con il centrosinistra ha generato delle evidenti conseguenze interne. La prima, più immediata, riguarda le ripercussioni sulla concomitante consultazione regionale. L’avvicinamento a Pirozzi non era un mistero per nessuno, come le riunioni – consumate d’altronde in luoghi pubblici – per creare un’intesa con Mentana e Tivoli. Così è nata la terna delle regionali Alesiani, Fusciello, Cecchetti. I tre nomi dell’asse. Ma quando l’altra settimana la candidatura di Cerroni alla Camera con il Pd ha preso quota, le riflessioni hanno iniziato a moltiplicarsi. E’ emersa cioè la difficoltà nel legare l’intero polo civico a Guidonia al nome della Fusciello essendoci l’impegno di Cerroni alle nazionali con il Pd. Così si sono confrontate due visioni – per intendersi – con i biplanisti di Mauro Lombardo radicati a destra intenzionati, in base a quanto dicono i rumors, a non offrire anche pubblicamente l’immagine di uno schiacciamento a sinistra lontano anni luce dal loro mondo. Quindi tra chi riteneva la strada migliore non candidare nessuno a Guidonia e lasciare tutti liberi e chi invece ha puntato sulla terna civica, è la seconda linea ad essere uscita vincente. E Fusciello dovrebbe quindi essere candidata in Regione con Pirozzi. Ma non c’è solo il Lazio a dare qualche pensiero ai civici, avversaria del leader Cerroni nel collegio della Camera è Barbara Saltamartini, oggi leghista, vicina da sempre ai biplanisti. E i dubbi dell’urna rischiano di diventare amletici.
Gea Petrini