Il piano, messo a punto a fine 2016, è quello di progettare la definitiva messa a norma dell’edificio scolastico di via Lago di Bracciano con un cambio di destinazione d’uso da scuola media a scuola materna. Ma prima occorre fare delle ulteriori verifiche su muri portanti, solai e fondazioni per approfondire con accuratezza i motivi di lesioni individuate nell’ultimo sopralluogo propedeutico alla progettazione definitiva: è quanto stabilisce una determina dirigenziale dei Lavori pubblici. Per questo è stato approvato il preventivo di circa mille e 400 euro e dato un preciso incarico ad una ditta edilizia: “Rimuovere l’intonaco in tutte le aule e altri locali dove erano presenti lesioni; realizzare un foro passante sul solaio del primo piano per verificare lo spessore; rimuovere pavimenti e assetti di sottofondo per verificare gli innesto del solaio con le mura perimetrali; smontare alcuni pannelli di cartongesso; ancora smontaggio di una grata esterna nel corridoio per verificare la presenza di un muro in cemento armato nella palestra posta nel primo piano interrato; scavi esterno al fine di scoprire parte delle fondazioni”. RedCro