Era un appartamento di Tor Lupara la base di partenza dello spaccio di cocaina che si estendeva in tutta la zona. Lo hanno accertato le indagini dei carabinieri di Monterotondo che, una volta fatte scattare le manette per due pusher in via Brennero, hanno puntato dritto su una casa in uso ad uno dei due arrestati, abitata da un uomo di 35 anni di Mentana, dove venivano trovati, all’interno di una cassaforte occultata dietro a un pannello in legno, due panetti di un chilo ciascuno di cocaina, ancora da confezionare, oltre a 170 dosi della stessa sostanza. Anche per il 35enne sono scattate le manette.
RedCro