Il via libera c’è stato a un soffio dal nuovo anno, d’altronde con il Bilancio di previsione (carico di tagli e frutto dei conti in rosso) approvato il 28 dicembre, sono state due le giornate a disposizione dei settori per far uscire determine di spesa. E così il 29 dicembre è stato firmato l’impegno e la liquidazione dei gettoni di presenza e dei rimborsi spettanti ai consiglieri comunali. Si tratta in tutto di 330mila euro.