Si chiama “Coscienze”, un laboratorio unico che interesserà Tivoli e Guidonia Montecelio. A pensarlo e organizzarlo, l’istituto tecnico Alessandro Volta: cineforum su cinque filoni narrativi, dalla grande guerra a oggi, fino a maggio, per studenti e cittadini. Lo scopo è stimolare la riflessione e il dibattito, le sedi nelle due città saranno aperte di pomeriggio per offrire uno spazio di crescita di importante livello. Il 25 novembre, l’inaugurazione alle Scuderie Estensi nel cuore della Superba.

La preside Maria Cristina Berardini con questa iniziativa centra un obiettivo preciso: rendere veramente la scuola un’agenzia formativa d’eccellenza. Ingresso rigorosamente gratuito, “il cinema per una coscienza storica e politica dei giovani del territorio”. Quindi venerdì 25 novembre evento alle Scuderie Estensi di Tivoli, dalle 11 mostra di cartoline d’epoca e alle 17 proiezione del film “La grande guerra”.

Il cineforum si articola in cinque filoni narrativi: la prima guerra mondiale, il fascismo e il secondo conflitto mondiale, dopoguerra e il boom economico, la lotta alla mafia, gli anni dal 1990 fino ad oggi. “L’idea del laboratorio nasce innanzitutto dalla consapevolezza che linguaggio cinematografico spesso è il veicolo ideale per la comprensione della realtà e delle problematiche sociali. Siamo infatti convinti – dice il dirigente scolastico Berardini – che il film come forma d’arte capace di raccontare la realtà, offra un ottimo motivo di riflessione sui temi quantomai attuali”. Ecco cosa prevede il programma presso l’auditorium del Volta a Guidonia in viale Roma 296, l’orario è sempre alle 17: il 2 dicembre “La marcia su Roma”, il 13 gennaio “Una giornata particolare”, il 10 febbraio “Tutti a casa”, il 10 marzo “Roma città aperta”, il 7 aprile “Poveri ma belli” e il 5 maggio “Era d’estate”. Nella sede di Tivoli, quindi nell’aula magna in via S. Agnese, il 16 dicembre sarà trasmesso “La ciociara”, il 27 gennaio “Paisà”, il 24 febbraio “L’Agnese va a morire”, il 24 marzo “Ladri di biciclette”, il 21 aprile “Il caso Moro” e infine il 19 maggio “Nine eleven”.