di Vincenzo Perrone

Fabio Cannella fa il bis e, dopo poco meno di un anno dalla prima volta, mette sul piatto le proprie dimissioni. Decisione quella del primo cittadino venuta a seguito di un vertice di maggioranza infuocato, tenutosi questa mattina, in cui i consiglieri del Pd non hanno rinnovato la fiducia al primo cittadino. La goccia che ha fatto traboccare il vaso e ha acuito lo scontro tra la maggioranza e il sindaco è la riassunzione di un membro dello staff di Cannella. Il primo cittadino avrebbe voluto riassumere il dipendente comunale, ma la ferma opposizione del Partito democratico ha portato alla rottura finale. Il no del Pd si è basato sui dissapori che c’erano in precedenza tra la componente dello staff e gli esponenti politici di maggioranza.

Il capogruppo Pd Roberto Blasi: il sindaco non ha più la fiducia dei consiglieri del Pd
“Non c’è più la fiducia dei consiglieri democratici nei confronti del sindaco Fabio Cannella. Il suo comportamento è sempre stato poco costruttivo ed anche per questa assunzione ha sbagliato”, tuona il capogruppo del partito democratico in consiglio comunale Roberto Blasi che approfitta dell’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. “Io non intendo più governare con il sindaco, forse troverà l’appoggio del gruppo consiliare di Rinascita di Fonte Nuova (gruppo formato da tre consiglieri comunali usciti dal Pd ma rimasti in maggioranza ndr) con i quali non c’è più dialogo da tempo”.

L’assessore al Personale Marco Spagnuolo: troppe frizioni con i consiglieri, non si può andare avanti
“Ho visto il sindaco provato e stanco di questa situazione e penso che ad oggi non ci siano le condizioni per proseguire” commenta l’assessore al personale Marco Spagnuolo, unico assessore ad essere rimasto in carica dall’inizio dell’amministrazione Cannella. “Questa ultima giunta comunale è stata di sintesi tra le varie anime della maggioranza – continua Spagnuolo – e i frutti del lavoro si stavano iniziando a vedere. Tuttavia le frizioni tra la giunta e il consiglio e tra gli stessi consiglieri non sono mai diminuite”.

Il sindaco dimissionario Fabio Cannella: oggi mi dedico solo al mio lavoro
Come c’era da aspettare Fabio Cannella si trincera dietro un no comment preferendo la compagnia dei suoi pazienti/animali che cura nel suo studio veterinario a Santa Lucia. “Oggi preferisco lavorare e non rilasciare dichiarazioni, leggerete tutto in un comunicato stampa sul sito del comune”. Se il comunicato sarà al veleno oppure no questo lo sa soltanto il sindaco dimissionario, intanto a partire da oggi ci sono 20 giorni al cardiopalma per capire se queste dimissioni sono vere oppure un bluff, anche se i margini per ricucire lo strappo sembrano davvero pochi questa volta. A quanto pare è finita davvero.