L’inseguimento al cardiopalma sulla Palombarese per bloccare una Panda in fuga che poco prima non si era fermata all’alt di un posto di blocco. Alta tensione l’altra sera poco prima delle 21 a Santa Lucia. In molti, allertati dalle sirene, hanno seguito la scena direttamente dalle finestre. Alla fine i carabinieri del nucleo operativo sono riusciti a bloccare il fuggitivo, un quarantenne del posto. E perché non si era fermato è stato subito chiaro dopo la perquisizione: addosso gli hanno trovato 100 grammi di cocaina. Subito dopo i militari si sono presentati a casa del proprietario della vettura, un coetaneo che l’aveva data in prestito al fuggitivo. L’uomo ha tentato di fare resistenza e per questo è scattato ila secondo arresto. Feriti lievemente i carabinieri che hanno riportato escoriazioni per le quali sono stati medicati al pronto soccorso da dove sono usciti con una prognosi di tre giorni. Le manette sono scattate per il primo con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio e per il secondo per resistenza a pubblico ufficiale. Entrambi hanno precedenti dello stesso tipo. RedCro