di Alessandro Galastri

Un vero peccato chiudere così la stagione, in una palestra Baccelli gremita di gente per sostenere le ragazze dell’Andrea Doria Tivoli Volley, impegnate in gara 1 delle finali playoff per la promozione in Serie C. Le atlete guidate da mister Fabio Scasserra purtroppo non ce l’hanno fatta, cadendo sotto i colpi delle avversarie del Viterbo, vincitrici del match per 3-0 con i parziali di 11-25, 9-25 e 22-25. Il punteggio parla abbastanza chiaro, con la supremazia netta di un avversario che ha dimostrato di avere più esperienza in partite decisive come questa. Un plauso va comunque a tutte le giocatrici scese in campo quest’oggi, Federica Macrini, Maria Elisa Coccia, Ylenia Randolfi, Sara Randolfi, Chiara Bravi, Marta Cerri, Annalisa Iori, Claudia Maschietti, Elisa Giuliani e Alessandra Dragone, che hanno dato il massimo in campo e dopo la partita sono uscite comunque sorridenti e più cariche di prime davanti ai tanti sostenitori rossoblù. Ora gara 2 in terra viterbese, dove servirà una vera e propria impresa per cercare di recuperare il match perso all’andata e conquistare lo spareggio in campo neutro.

Anche le ragazze della Seconda Divisione di mister Maurizio Valeriani chiudono l’ultima partita casalinga con una sconfitta, perdendo tre set a uno contro la Cassa Rurale Pontinia. Tanto da recriminare per le padrone di casa, che purtroppo hanno letteralmente regalato il quarto set alle avversarie, in un incontro comunque molto emozionante e degno di una finale vera, con entrambe le compagine che per valori espressi in campo meriterebbero di essere promosse. Tra una settimana il ritorno in trasferta, dove le atlete della Doria venderanno cara la pelle per cercare di ribaltare la sconfitta dell’andata.

‘’Usciamo con due sconfitte in entrambi i match – le parole del presidente dell’Andrea Doria Tivoli, Gianfranco Dragone – in un fine settimana amaro per noi. Le due partite casalinghe ci hanno dato un grande insegnamento che deve fungere da stimolo anche in vista della gara di ritorno e per il futuro, ovvero che non possiamo permetterci cali di tensione in partite di questo tipo. Le nostre ragazze hanno pagato lo scotto dell’emozione per un confronto troppo sentito e per la posta in palio molto alta. Abbiamo dimostrato poca esperienza per appuntamenti così importanti e non siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco. Nonostante questo resto molto fiducioso in vista delle gare di ritorno in programma sabato prossimo, una doppia trasferta in cui potremmo coronare una stagione che comunque è già stata fantastica per l’Andrea Doria. Soprattutto sono molto felice del grande calore che si è creato intorno a questa società, con tantissime persone accorse in palestra tra sabato e domenica per sostenerci e festeggiare comunque con noi nonostante i due risultati negativi. Questo è un ottimo segnale e preludio anche guardando al prossimo anno, in cui festeggeremo i 40 anni di attività. A tal proposito non mi stancherò mai di ringraziare tutte le nostre ragazze e tutti i nostri allenatori che dal minivolley alla Serie D ci mettono tantissima passione”.

13305099_10156995154145607_6684446789942363562_o