Via libera dal Comune di Fonte Nuova alla riscossione coattiva delle rette mensa non pagate nel periodo gennaio-giugno 2012. Ammonta in tutto a 63.732 euro la cifra da riscuotere. Centinaia di pratiche ora sono passate ad Equitalia che presenterà il conto ai morosi con tanto di interessi. In arrivo, quindi, vere e proprie cartelle esattoriali per chi, nonostante i solleciti, non ha mai versato il dovuto. La lista dei debitori del servizio mensa, con tanto di importo rimasto inevaso, è stata approvata con determina del settore Pubblica istruzione e trasmessa perché sia avviata la fase della riscossione coattiva. Passati ormai quattro anni il rischio, per le casse dell’Ente, era che i crediti del Comune potessero cadere in prescrizione. Sulla cifra iniziale di 81mila euro di mensa scolastica rimasta in sospeso finora il Comune, tramite solleciti, era riuscito a recuperane solo 17mila. RedCro