Era in corso la festa per la promozione della squadra di calcio quando nel pub si è scatenato il caos rissa: pugni, bottigliate e sgabelli che volavano. La scintilla pare sia stata una mano stretta un po’ troppo forte, ma a a far trascendere la situazione di sicuro è stato qualche bicchiere di troppo. E’ successo l’altra notte a Vicovaro e la nottata è finita con uno dei contendenti in ospedale per una bottigliata presa in faccia e tre arresti per rissa: in manette un 24enne, un 25enne e un 37enne. Questi ultimi due aveva già precedenti dello stesso tipo. Tutti e tre italiani di Mandela, Castel Madama e Vicovaro. Secondo la ricostruzione dei carabinieri tutto è cominciato con quella stretta di mano a cui è seguita qualche spinta e poi improvvisamente nel locale è stato panico. Sul posto sono arrivate quattro pattuglie dell’Arma. Alcuni degli avventori, colpiti dagli sgabelli che volavano, si sono fatti medicare in ospedale. Chi ha provocato la rissa dovrà rispondere anche di danneggiamento. I tre arrestati compariranno oggi davanti ai giudici del tribunale di Tivoli per essere giudicati per direttissima. RedCro