Due location a Tivoli, l’auditorium dell’Istituto Fermi e il parcheggio “Lungo Aniene Peppino Impastato”, dove venerdì 13 maggio gli studenti parteciperanno a partire dalle 9 all’evento tematico “Giornata della Responsabilità Stradale” organizzato nell’ambito del progetto “a tutto G.a.s.s – Le Olimpiadi della Responsabilità”, promosso dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzato dalla partnership Ics Associati, Automobile Club Roma, Associazione Novo Mondo e Orsa srl.

I dati – Una iniziativa che, in fase iniziale, ha realizzato un importante studio osservando comportamenti, abitudini e orientamenti di ben 1.600 giovani tra i 15 ed i 25 anni, residenti in Calabria e Lazio, con l’obiettivo prioritario di mappare la responsabilità stradale nell’intero Paese. Ben 16 indicatori di responsabilità diretta e indiretta rilevati a livello nazionale, e due le infrazioni più frequenti tra i giovani: l’utilizzo del cellulare alla guida e il superamento dei limiti di velocità. Circa il 10% degli under 25 reo confesso di assumere alcol qualche istante prima di mettersi alla guida. Oltre sette giovani su dieci, infine, disconoscono il nuovo Codice della Strada.

La giornata a Tivoli – Nel corso dell’evento, introdotto dal saluto istituzionale del sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti, del consigliere comunale Alessandro Petrini e del Dirigente Scolastico dell’Istituto “E. Fermi” professoressa Laura Maria Giovannelli, gli studenti degli istituti scolastici che hanno aderito all’iniziativa affronteranno tematiche di educazione e sicurezza stradale con docenti-formatori dell’Automobile Club e/o della rete Aci Ready2Go, anche attraverso l’utilizzo dei simulatori di guida e “Driving Test” per sperimentare tecniche di guida e verificare le reazioni del veicolo in condizioni particolari attraverso: slalom tra coni, frenata Abs e partenza Asr, nonché simulazione stato di ebbrezza alcolica attraverso appositi dispositivi visivi. Tra i relatori è previsto l’intervento anche del consigliere comunale Fabio Attilia, delegato del Comune in materia di Sanità nonché medico gastroenterelogo, che parlerà degli effetti connessi agli abusi di sostanze stupefacenti ed alcoliche.

Gli organizzatori – “Il progetto a tutto G.a.s.s., acronimo di Giovani Artefici della Sicurezza Stradale – ha detto Fabrizio Orsomarso, Direttore di progetto Ics Associati – richiama, in maniera diretta, un modo di dire che è sinonimo di accelerazione, di velocità, elementi vitali che l’iniziativa intende imprimere sull’assunzione da parte dei giovani di comportamenti sicuri e responsabili, nel pieno rispetto delle regole previste dal Codice della Strada per la tutela e la salvaguardia della società civile”.
“Abbiamo sposato con particolare interesse questo progetto in partneship con l’Ente ICS Associati ed Automobile Club Cosenza – ha dichiarato il presidente dell’Automobile Club di Roma, Giuseppina Fusco – perché rientra nelle politiche di educazione e sensibilizzazione, nostro campo d’azione istituzionale”.