TIVOLI – L’intera Tivoli Terme sta per essere cablata con la fibra ottica grazie all’accordo tra l’amministrazione comunale e la TLC AlternatYva. Il 6 aprile è stata rilasciata la prima autorizzazione agli scavi e già a partire dal mese di giugno potranno essere attivate le prime linee. “L’installazione della nuova rete in fibra ottica permetterà l’accesso ad internet ultra veloce a tutte le utenze domestiche e commerciali del territorio di Tivoli Terme (Bagni, Lottizzazione Antonelli, Borgonovo e via del Barco) – dichiara Luca Rinaldi, consigliere del sindaco per la diffusione della banda larga -. Le utenze potranno navigare ad una velocità di 300 Mb/s in download e 100 Mb/s in upload.  Se pensiamo che al momento il livello di connessione medio a Tivoli Terme è di 4/6 Mb/s, con continue disconnessioni e instabilità varie, l’installazione di un’infrastruttura solida, performante, efficiente e anche economica, rappresenta un vero e proprio passaggio alla modernità”.

A SCUOLA CONNESSIONE GRATUITA. L’accordo prevede anche che sia portato gratuitamente internet nel plesso scolastico di Tivoli Terme. I docenti potranno utilizzare tecnologie all’avanguardia per l’insegnamento, come tablet e lavagne interattive multimediali.

QUATTRO STEP. I lavori di cablaggio saranno realizzati in quattro step: il primo riguarderà l’area centrale del quartiere, la zona tra piazza della Queva e via Cesare Augusto; poi Borgonuovo, Lottizzazione Antonelli e Barco.  La tecnologia utilizzata è FTTH “fiber to the home”, questo significa che la fibra ottica arriverà fino all’interno di casa dell’utente, bypassando completamente le vecchie cabine in rame. “Abbiamo in progetto – dichiara Marco Carboni, CEO AlternatYva – di portare questa tecnologia e le sue altissime performance a quanti più cittadini possibile su territorio nazionale. Continueremo quindi ad investire costantemente nei prossimi anni per rendere questa tecnologia accessibile a tutti”. Le spese dei lavori di cablaggio e installazione sono interamente a carico della società. (13 aprile 2016 – www.lavocedelnordestromano.itRed