GUIDONIA – 75enne in manette per possesso di arma clandestina, una 7,65 con matricola abrasa: i controlli dei carabinieri sono arrivati dopo denuncia del figlio che poco prima era stato minacciato al culmine di una lite per un presunto debito: “Ora vado a prendere la pistola e ti ammazzo”, gli aveva urlato il padre. Il giovane, spaventato, ha subito avvisato i carabinieri. E gli investigatori della tenenza, diretta dal comandante Alessandro Caprio, si sono diretti subito a casa dell’uomo.

La pistola è stata trovata in un ripostiglio, con il caricatore pieno e perfettamente funzionate. Per il 75enne è scattato l’arresto per ricettazione e possesso di arma clandestina. La 7,65 è stata quindi inviata ai laboratori del Ris perché sia accertata la provenienza. L’anziano, su disposizione del pm di turno, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa di processo.

(26 gennaio 2016 –www.lavocedelnordestromano.it) Red