Un pompiere e un uomo che si trovava nei pressi dell’area di servizio sono le vittime dell’esplosione scoppiata in un distributore di carburante su via Salaria in provincia di Rieti vicino Passo Corese. Due morti e dodici feriti è per ora il bilancio della fortissima esplosione. Mentre i vigili del fuoco stavano lavorando allo spegnimento del primo incendio divampato da un’autocisterna che scaricava Gpl, è avvenuta una violenta esplosione. L’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato spiega: “In merito all’esplosione avvenuta sulla via Salaria di un distributore di GPL è scattato immediatamente il Piano del maxi afflusso feriti. Sul posto sono operativi 8 mezzi del 118 tra ambulanze e automediche e 3 elicotteri per il trasporto dei feriti. E’ stato allertato il Centro grandi ustioni del Sant’Eugenio e i DEA di II livello della capitale. Tra i feriti vi sono alcuni soccorritori del 118 con ustioni al volto. E’ stata istituita l’Unità di Crisi presso l’Ares 118 di Roma”. Traffico bloccato su via Salaria in entrambe le direzioni tra Passo Corese e Borgo Santa Maria e più avanti all’altezza di Borgo Quinzio. Chiuso il tratto tra Borgo Santa Maria e Fara Sabina.

gioco d'azzardo dipendenza